Da quest’anno cambiamo! Consigli pratici per migliorare la tua vita di coppia e iniziare il nuovo anno in modo sereno…in due!

 

Si sa, ormai il 2014 è iniziato: abbiamo festeggiato il Capodanno, ci siamo fatti gli auguri e ci siamo goduti gli ultimi giorni di vacanza. Qualcuno è partito per regalarsi qualche giorno di vacanza con il partner, qualcun altro è rimasto a casa e gli ultimi giorni prima del rientro sono trascorsi più all’insegna della routine quotidiana…Ma quanti tra di voi si sono interrogati sulla propria vita di coppia e magari si sono chiesti come non farsi sopraffare dalla monotonia della quotidianità, riuscendo invece a dare una sferzata alle proprie relazioni, per cambiare rotta e iniziare il 2014 senza la solita routine famigliare?

Ecco allora qualche piccolo consiglio per tuffarsi nel 2014 a fianco del proprio partner, provando a cambiare le cose che non vanno e ad instaurare abitudini e stili di vita alternativi:

1) ricordatevi di chiarire subito le incomprensioni. Stare zitti e far finta che i problemi non ci siano, o che il comportamento del partner non ci metta in difficoltà non ha senso: a lungo andare rischia di minare la nostra serenità, facendoci perdere l’entusiasmo per la quotidianità e per i momenti trascorsi in coppia. Se ci sono problemi o aspetti della vostra vita a due che ci risultano difficili da tollerare o su cui vorremmo dei chiarimenti, meglio parlare subito e in modo chiaro, per appianare le divergenze e per non rischiare che si ingrandiscano diventando problemi irrisolti

2) ricordatevi di prendervi cura dei vostri momenti di vita insieme. Una cenetta romantica, un weekend in cui dedicarsi ad hobby e piaceri comuni ad entrambi… la serenità di coppia va coltivata, come un piccolo orto che va un pochino innaffiato ogni giorno: a volte – presi dalle incombenze quotidiane e dagli impegni improrogabili – è facile dimenticarsi dei momenti insieme, dando per scontato che l’altro capirà e che sia al nostro fianco…per poi scoprire troppo tardi che ci si è allontanati! Cercate quindi di ricordarvi che i vostri momenti insieme meritano rispetto ed attenzione, magari cercando di costruire delle occasioni ad hoc per dedicarvi l’uno all’altro e per ritagliarvi uno spazio per voi soli

3) coltivate ciò che vi lega. Può essere la passione per i viaggi, la buona cucina o dei momenti di divertimento: qualunque siano le cose che vi legano e che avete in comune con il partner, nel 2014 puntate sulla loro valorizzazione, incentivando i momenti in cui tali passioni possono essere coltivate!

4) cercate di mettere la vostra coppia (o la vostra famiglia, se avete figli) prima di tutto il resto. Spesso non è facile: il lavoro che impegna più di quanto noi stessi possiamo tollerare, la crisi economica che ci attanaglia, le famiglie d’origine, spesso un po’ invadenti…spesso siamo così certi che il partner resterà al nostro fianco da farci “distrarre”, portandoci a pensare che prima possiamo dare la precedenza ad altri problemi ed incombenze. Niente di più sbagliato! E’ importante imparare a dire di “no” a parenti e colleghi di lavoro, per avere il tempo e – soprattutto – le energie per dedicarci al proprio partner (o alla famiglia, se sono presenti dei bimbi)…loro vengono prima di tutto!!

5) cercate di stupire il partner. Dopo tanti anni di vita insieme può risultare difficile, ma è importante creare dei piccoli e piacevoli “fuori programma”, per stupire il partner e farlo sentire sempre amato e desiderato come il primo giorno. Siete visti come freddini e poco inclini ad esprimere i vostri sentimenti? A volte lasciatevi andare a piccole effusioni, magari improvvise. E’ il/la vostro/a partner ad organizzare sempre le uscite e le vacanze? Prendete in mano voi la situazione e prenotate un weekend romantico. E’ il partner ad occuparsi sempre della spesa e della cena? Per una volta mettetevi voi ai fornelli, facendogli trovare tutto pronto al suo rientro a casa…

E’ importante infine ricordare che in presenza di una crisi, o di problemi che per molto tempo si sono trascinati e che vi hanno allontanato l’uno dall’altro, è bene provare a risolvere i problemi, condividendo il proprio disagio con il partner e prendendo in considerazione l’idea di contattare uno psicologo esperto in psicoterapia di coppia, che aiuti entrambi a comprendere meglio le ragioni dell’allontanamento e che vi segua nel percorso per la soluzione del conflitto.

Hai trovato quest’articolo interessante, o ti sei rispecchiato in quanto spiegato dall’articolo? Vuoi maggiori informazioni in merito alla terapia di coppia? Visita questa pagina oppure contattami ai seguenti recapiti:

Dott.ssa Chiara Facchetti
tel: 3477663708
chiarafacchetti1980@gmail.com